23 Giugno 2024
NewsSpettacoli

Al Cine-Teatro Metropolitano lo spettacolo musico-letterario “Stretto Melodico”

Il concerto organizzato da ANPI “Ruggero Condo” in partenariato con AGEDO, AMNESTY, ANMIL, UIC e UISP, che si svolgerà domani sera alle ore 18,00 presso il Cine-Teatro Metropolitano, è un progetto artistico originale e unico ideato dal cantautore siciliano Carlo Muratori e dalla cantautrice cantastorie calabrese Francesca Prestìa, che si articola in quattro quadri narrativi che vanno dal matrimonio di Giuseppe e Maria sino alla visita e all’adorazione dei Magi d’Oriente.

I brani narrati, dal Muratori e dalla Prestìa, in lingua dialettale sono ispirati ai Vangeli apocrifi e sono intervallati dai canti popolari di tradizione orale siculo-calabra.

I testi dei canti danno voce alle lingue minoritarie presenti su entrambi i territori (lingua ebraica, arberesh, calabrogreca, occitana e gallo- sicula) e agli studi degli etnomusicologi di fine ‘800 (Pitrè, Salomone, Marino, Vigo, Favara), dei ricercatori contemporanei (Uccello, Prestìa, Muratori) e dei letterati (Vincenzo Padula, Giovanni Patari e Achille Curcio).

In “STRETTO MELODICO. Il Natale nelle tradizioni musicali popolari di Sicilia e Calabria” rivivono, quindi, le storie del Natale popolare attraverso i loro canti e i loro racconti, alternando sapientemente il suono antico e solenne del siciliano e del calabrese. Durante lo spettacolo musico-letterario, a tratti i due idiomi si fondono magicamente creando un terzo linguaggio nuovo, inedito, vitale: la LINGUA del Sud, che prima ancora di ardite soluzioni architettoniche e ingegneristiche di là da venire, getta un ponte melodico e culturale fra le due terre di confine.

“STRETTO MELODICO. Il Natale nelle tradizioni musicali popolari di Sicilia e Calabria” è da considerarsi un ponte artistico, poetico e musicale insieme che riavvicina fortemente le due terre nella splendida atmosfera natalizia.

“STRETTO MELODICO. Il Natale nelle tradizioni musicali popolari di Sicilia e Calabria” vede i due artisti, Carlo Muratori e Francesca Prestìa impegnati nel cunto, nel canto e nel suono di vari strumenti, tradizionali e classici: chitarra, chitarrina battente, flauto traverso, zufoli, organetto, tamburelli e percussioni, ecc. Lo spettacolo musico-letterario ha la durata di un’ora.

Lascia un commento