27 Febbraio 2024
News

Come “il Covid – 19” modifica i regolamenti sull’ Immigrazione: Intervista all’Avvocato Italiano in Florida, Antonella Brancaccio Balzano

Il Covid – 19 modifica i regolamenti sull’ Immigrazione. Sotto quali aspetti e in che misura? 

Il Covid-19 ha apportato cambiamenti socio economici in primis e di conseguenza nell’ambito legale. Tali modifiche  investono tutti gli aspetti dell`immigrazione. Un cambiamento a 360° direi, dall’estensione dei visti al modo in cui vengono condotte le udienze, alle numerevoli eccezioni che ogni giorno gli ufficiali si trovano a dover concedere per far fronte a nuovi problemi e disagi.

Tematica di dominio pubblico “le restrizioni” sui viaggi nazionali e intercontinentali. Quali sono gli aggiornamenti da e per l’ America?

Dopo gli ultimi ordini del Presidente Trump, sono vietate le entrate e le uscite dagli Stati Uniti per tutti i viaggiatori a meno che non si tratti di cittadini Americani o detentori di carta verde o membri famigliari degli stessi. Una limitazione globale per contenere la pandemia in corso.

Come funzionerà per il rinnovo dei visti in questa situazione di emergenza?

Dal momento che i Consolati e le Ambasciate Americane nel mondo sono parzialmente attivi, è diventato piuttosto difficile ottenere appuntamenti per il rinnovo dei visti. Pertanto, stiamo suggerendo ad alcuni clienti di  rinnovare il visto internamente con il Dipartimento dell’Immigrazione (USCIS), laddove possibile, oppure documentare l’ impossibilità di forza maggiore e quindi utilizzare la documentazione successivamente.

La sezione del Consolato sta chiudendo gli uffici che garantivano i servizi di routine e saranno assicurati soltanto i servizi di emergenza? Fino a quando?

Esatto, poichè i Consolati hanno personale ridotto e vista l’ emergenza del virus, stanno offrendo solo servizi legati a situazioni urgenti. Ad oggi, non abbiamo ancora una data precisa, anche perchè dipende dal paese di cui parliamo. Per esempio, in Italia, i Consolati riprenderanno la normale attività quando la situazione migliorerà,  ma ad oggi non abbiamo conferma di notizie certe.

Sono stati annullati tutti gli eventi, le cerimonie, le interviste.  USCIS ha sospeso i suoi servizi?

Anche il Dipartimento di Immigrazione ha sospeso le attività che prevedono un contatto diretto, tra cui cerimonie di naturalizzazione ed interviste fino al 7 Aprile. Tuttavia, è ancora possibile presentare petizioni e domande  di vario genere. Questo è preoccupante,  in molti casi facciamo una corsa contro il tempo e  l’ ottenimento di un beneficio è essenziale per evitare prescrizioni di termini.

Il Dipartimento di Giustizia ha sospeso le udienze per l’ immigrazione?

Sono sospese le udienze preliminari e le udienze di merito per coloro che non sono in detenzione fino al 1 Maggio. Tuttavia, fino a pochi giorni fa le udienze presso i penitenziari erano ancora attive ma sono state sospese dal 31 Marzo al 3 Aprile. Intanto, aspettiamo conferma per la settimana prossima. Personalmente ho dovuto presenziare alcune udienze per dei clienti detenuti, ma il clima era molto teso. Ad oggi, alcuni penitenziari ci permettono di presenziare via Telefonica o di rinviare l’udienza.

Questa pandemia sta generando panico e confusione per i tanti italiani all’ estero arrivati qui con l’esta. È delle ultime ore la notizia della proroga dell’esta di 30 giorni, cioè passerebbe da 90 a 120 giorni. È attendibile ?

Come ho detto più volte l’esta non è estendibile. Tuttavia la Sezione 217.3  della legge sull’immigrazione prevede una procedura chiamata Satisfactory Departure che consente di chiedere in casi di emergenza un estensione dell’esta di ulteriori 30 giorni. Abbiamo ottenuto risultati soddisfacenti e molti dei nostri clienti sono riusciti a rimanere negli Stati Uniti.

Come si sta muovendo l’America per il rimpatrio dei connazionali dall’estero e viceversa per far rientrare i connazionali nei loro Paesi? 

Molte compagnie aeree hanno organizzato voli per il rimpatrio dei loro cittadini. Le nostre compagnie aeree sono state molto repentine nell’organizzazione. Anche gli Stati Uniti si stanno movimentando velocemente per rimpatriare i cittadini e i detentori di carta verde.

Voi Avvocati state svolgendo il lavoro da casa o comunque  in ufficio senza avere contatto con il pubblico. Come vi siete attrezzati per portare a termine il Vs lavoro ed essere tempestivi nella risoluzione dei vari problemi che si stanno presentando?

Il Covid ha apportato cambiamenti anche negli Studi legali e siamo dovuti essere veloci nell’adattamento. Le norme locali oramai non ci permettono di avere contatti diretti con il pubblico. Per la maggior parte lavoriamo da casa o in studio quando necessario, ma ovvio con mascherine e guanti. I clienti vengono contattati telefonicamente o via skype o zoom. I documenti sono  mandati  via email. Il personale lavora da casa se possibile e facciamo conferenze telefoniche giornaliere per discutere dei casi in corso. Stiamo partecipando ad importanti conferenze virtuali per poter avere notizie in merito agli ultimi aggiornamenti.

Quali sono i contatti utili e quali i siti affidabili da consultare in questa situazione di emergenza per restrizioni voli, rinnovo dei visti, udienze, rimpatrio, aspetto assicurativo e sanitario per Covid – 19?

Io consiglierei di affidarsi ai siti del governo, Dipartimento di Stato, Consolati e compagnie aeree. Ovviamente, per i consigli legali bisogna affidarsi ad un buon legale che possa valutare la situazione e dare un parere concreto nella fattispecie.

Marilena Alescio

Lascia un commento