20 Aprile 2024
TurismoTurismo Calabria

Gambarie d’Aspromonte tra i migliori comprensori sciistici del sud

Gambarie
Gambarie d’Aspromonte

Gambarie è il centro montano per eccellenza che sorge a 1350 mt. di altitudine, ed è il punto di riferimento per il turismo in ogni stagione dell’anno. È una località immersa in un bel paesaggio boschivo, ricco di suggestivi scorci, aree verdi, ruscelli e da qui si possono compiere diverse escursioni attraverso ben 200 km di sentieri.

Inoltre è una delle più antiche e attrezzate stazioni sciistiche del meridione, per amanti di sci, snowboard, fondo, ciaspolate e percorsi in motoslitta. Qui è nata la prima seggiovia del sud Italia, inaugurata nel 1956.

Nel corso degli anni, la località ha avuto un buon sviluppo turistico e proprio dalla scorsa stagione è iniziata la nuova era di Gambarie con l’inaugurazione dei nuovi impianti e piste tanto da diventare tra i migliori comprensori del sud Italia. A questo si aggiungeranno nuove attrazioni e strutture ricettive che sono in fase di completamento.

Nei weekend invernali Gambarie diventa meta preferita di molti appassionati provenienti da Calabria e Sicilia, poiché facilmente raggiungibile in poco tempo.

Da piazza centrale Mangeruca, parte la prima seggiovia biposto che arriva a monte Scirocco e serve le piste Nord e Sud, da qui parte la seconda seggiovia che prosegue fino a monte Nardello, a 1730 mt. di quota e serve la pista Del Sole. Altre due seggiovie servono la pista Telese e la pista Nino Martino a 1840 mt. di altitudine.

Inoltre è funzionante il nuovo skilift (che in estate servirà la nuova pista sci sintetica) e una pista di bob. Il comprensorio sciistico presenta un percorso totale di 11 km di piste battute, divise per grado di difficoltà: 1 facile, 3 medie e 1 difficile. Le piste sono dotate di impianti di innevamento artificiale e rifugi posizionati anche in quota.

Gambarie offre alberghi, centri benessere, ristoranti e negozi di prodotti tipici, artigianato, noleggi sci e motoslitte. In località Tre Aie incontriamo accoglienti aree pic-nic con caratteristiche fontane da cui sgorga un’acqua freschissima, e non è difficile intravedere tra gli alberi scoiattoli dal mantello nero e dal ventre bianco. Nel corso dell’anno la località ospita eventi sportivi e alcune sagre legate ai prodotti tipici: funghi, maccheroni, castagne, carne di cinghiale e maiale.

ESCURSIONI:

Servendosi di ciaspole, sci alpinismo o motoslitta, si possono effettuare escursioni guidate tra i boschi. Dal centro di Gambarie è possibile raggiungere attraverso sentieri segnalati, molti luoghi incantevoli della natura aspromontana: l’area dell’ex base americana, sul monte Nardello, la Diga del Menta, le Cascate del Maesano, il Santuario di Polsi, fino ad arrivare a Montalto, il punto più alto dell’Aspromonte. Qui svetta la grande statua in bronzo del Cristo Redentore con accanto la “Rosa dei Venti” e si può osservare gran parte della costa calabrese con i mari Ionio e Tirreno, una vasta area della Sicilia e le isole Eolie.

DA VEDERE:

Monte Scirocco, con la prima seggiovia accessibile anche ai pedoni è possibile raggiungere la sommità del monte, da cui si gode un bel panorama sullo Stretto.

La chiesetta del Sacro Cuore con accanto la pineta, meta preferita per fare pic-nic al cui centro è presente una fontana degli anni ‘50.

Il Bosco delle Fate situato nella parte sud del centro abitato, tra i più affascinanti di Gambarie, una faggeta ricca di misteri e leggende.

Il laghetto “Rumia” che dista circa 3 Km dal centro del paese, dove nelle sue acque vivono diverse qualità di pesci e oche.

Il Cippo di Garibaldi” distante solo 7 Km. dal paese. Qui è situato il grande albero con un incavo in cui si riposò Garibaldi ferito, e nelle vicinanze sorge un piccolo mausoleo che ricorda le grandi imprese dell’eroe.

Testi e foto
Michele Malara

 

Lascia un commento