Giornata Mondiale dell’Ambiente: A Reggio la pulizia delle spiagge di Bocale, Parco lineare sud e Gallico

Anche la spiaggia di Bocale è stata scelta per essere una delle 3 tappe reggine, assieme a Gallico ed il Parco Lineare Sud, per celebrare la “Giornata Mondiale dell’Ambiente istituita dall’Onu nel 1972. La salute degli ecosistemi è fondamentale per la vita sulla terra. Un comune denominatore la salvaguardia dell’ambiente, che ha unito le due sponde, Calabria e Sicilia. Diverse le associazioni che hanno partecipato all’evento organizzato “Tempo d’ambiente” con Tempo Stretto.

Tutti uniti per una pulizia delle spiagge e non solo perché Bocale è stato lo scenario di divulgazione scientifica grazie all’esperta dott.ssa Antonella Mascetti del CABS – Gruppo Adorno ODV Volontari Antibracconaggio, che ha descritto le peculiarità delle specie protette di flora e fauna, quali il Fratino (piccolo uccelletto che depone le uova sulla spiaggia) ed il Giglio di Mare, che si trovano lungo la costa ed in prevalenza Punta Pellaro.

Gratitudine per la partecipazione e per il lavoro svolto è stato espresso da Concetta Romeo, presidente della Pro Loco Reggio Sud APS:  “Un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento per la cura delle spiagge, ai nostri volontari soci della Pro Loco Reggio Sud APS, le altre associazioni, quali Fare Eco, Ass. Magnolia, Differenziamoci Differenziando, Rifiuti Zero Reggio Calabria, Pro Loco Motta San Giovanni, ai singoli cittadini, i pescatori locali De Salvo che ci hanno messo a disposizione una loro imbarcazione effettuare il trasbordo a terra dei giornalisti, che viaggiavano a bordo della barca a vela della Lega Navale Reggio Sud, che  hanno attraversato tutto il litorale da Gallico a Bocale, effettuando dirette fra Messina e Reggio Calabria”

“Una giornata all’insegna della sinergia, che ha contribuito ad eliminare dagli scogli sulla spiaggia, 11 sacchi di rifiuti (plastica, polistirolo, calcinacci) e ingombranti (ferro, resti di barche), tutti rifiuti che sono stati a fine giornata recuperati dalla società di servizi AVR. Azioni, gesti d’esempio per la collettività alla quale è demandato il compito di prendersi cura dell’ambiente circostante. Dobbiamo agire ora per proteggere il nostro pianeta. Negli anni abbiamo continuato ad occuparci di ambiente, con tante attività sul nostro territorio e continueremo a farlo”.

Consolato Malara

 

 

 

Lascia un commento