18 Luglio 2024
News

Miss Italia Calabria ha incoronato Miss Brutia

Un tripudio di eleganza e talento ha invaso il Comune di Cosenza durante le selezioni regionali di Miss Italia Calabria, trasformando la città in una scintillante cornice per l’incoronazione della nuova reginetta di bellezza.

Vincitrice dell’undicesima tappa di Miss Italia Calabria è Francesca Mazzei che, con il titolo di Miss Brutia, è riuscita a conquistarsi un posto alle prefinali nazionali di Miss Italia. Sul podio della bellezza, accanto a lei, brillavano anche Gessica Vanzillotta, al secondo posto, e Martina Nisi al terzo posto.

Madrina della serata Lavinia Abate (Miss Italia 2022). Special guest: Andrea Casta. Numerose sorprese hanno accompagnato questa tappa nel cosentino. Tanti ospiti e momenti di spettacolo hanno coinvolto il pubblico di Cosenza. Il cuore della città è dominato dal suggestivo Castello Svevo che offre una vista panoramica mozzafiato su Cosenza e sulle vallate circostanti.

La Cattedrale, con la sua facciata imponente e gli interni decorati, è un altro luogo imperdibile da visitare. Cosenza è anche ricca di musei, come il Museo all’aperto Bilotti, che ospita sculture moderne in uno splendido parco urbano, e il Museo dei Brettii e degli Enotri, in cui scoprire la storia e l’arte della Regione.

Miss Italia Calabria è una kermesse dedicata alla valorizzazione del talento e della bellezza autentica delle aspiranti miss, con uno sguardo particolare alla promozione del nostro prezioso territorio e, da quest’anno, delle tradizioni locali e dei dialetti.

Questa nuova stagione di Miss Italia Calabria è un tributo alle meraviglie del concorso di bellezza più longevo d’Italia, ripercorrendo con orgoglio i momenti indimenticabili che hanno segnato il percorso dal 1939 fino ai giorni nostri.

Gli sketch teatrali, interpretati dalle allieve della Carli Fashion Academy sotto la guida di Francesca Marchese, con i testi scritti da Carola Cesario, hanno portato sul palco la magia e l’essenza di ogni epoca di Miss Italia. Ogni scena ha raccontato una storia unica, risvegliando le emozioni e le atmosfere di tempi ormai passati.

La grazia e la bellezza del corpo di ballo, con coreografie a cura di Lia Molinaro, hanno aggiunto un tocco di eleganza e raffinatezza all’intero spettacolo, coordinato con maestria dal direttore artistico Linda Suriano, esclusivista regionale di Miss Italia Calabria e titolare della Carli Fashion Agency.

Ad illuminare la serata con un entusiasmo contagioso è stata la coppia di presentatori Andrea De Iacovo e Linda Suriano.

Anche in questa tappa di Miss Italia Calabria la musica ha ricoperto un ruolo fondamentale. Il violinista Andrea Casta ha incantato il pubblico con la sua emozionante interpretazione che ha unito immagini, effetti speciali e un mix esplosivo di pop, rock ed elettronica dance, avvolgendo i presenti in una magica atmosfera.

Il pubblico non ha potuto fare a meno di ballare e lasciarsi trasportare dalla musica. Il palco si è così trasformato in una grande festa.

Il noto violinista ha dichiarato di essere «Amico di Miss Italia. Per me, è sempre un onore essere ospite di questo tour che tocca luoghi molto belli e luoghi del cuore come Cosenza. L’ultimo brano che ho eseguito è “Viva la vida” accompagnato dalle immagini dell’esperienza dell’anno scorso in apertura del concerto di Vasco Rossi».

La madrina della serata Lavinia Abate ha offerto agli spettatori una meravigliosa interpretazione dei suoi inediti ed ha raccontato che dopo aver ottenuto il titolo di Miss Italia 2022, la sua vita è cambiata molto: «Sono cambiate le mie abitudini ma io sono rimasta sempre la stessa. Penso sia questa la chiave per raggiungere ogni obiettivo. Conoscere tante persone e fare esperienze nuove, mi ha arricchito molto. Sento di esser cresciuta tantissimo in poco tempo.

Le bellissime ragazze della selezione hanno messo in luce il loro talento e le loro qualità artistiche. Invito tutte le calabresi a candidarsi alle selezioni. È un’esperienza da provare che va vissuta con spensieratezza e con il sorriso. Non è il concorso in sé a dare la possibilità di fare tante cose nella vita ma è importante essere determinati e perseguire i propri obiettivi con costanza e passione».

Ma non finisce qui. Durante l’evento di Miss Brutia, i presenti hanno potuto assistere all’esibizione del cantante Giovanni Segreti Bruno e ai numeri dell’illusionista Giandomenico Morello.

A proclamare la vincitrice dell’undicesima tappa di Miss Italia Calabria è stata la giuria composta da: Lavinia Abate (Miss Italia 2022), Andrea Casta (violinista), Sergio e Stefania Mazzuca (titolari della gioielleria Scintille in via Montesanto), Massimiliano Battaglia (assessore al Comune di Cosenza), Carmela Formoso (direttrice palinsesto Ten), Salvatore Garbato (truccatore delle dive), Giuseppe Pirillo (Framesi), Francesca Bozzo (già assessore allo Spettacolo del Comune di Cosenza), Carlo Federico (medico),  Serafino Mazzei (titolare dell’omonima azienda), Giovanni Benincasa (medico).

A seguito dell’incoronazione, Miss Brutia ha confessato di aver vissuto: «Un’emozione enorme, molto più delle selezioni provinciali. Spero che Miss Italia possa continuare ad essere un viaggio meraviglioso. Con molte miss si è creata una bellissima amicizia. Il mio sogno è lavorare con i bambini».

L’assessore di Cosenza Massimiliano Battaglia ha dichiarato che Miss Italia Calabria: «È un evento a cui teniamo molto. Un evento molto partecipato che dà la possibilità a tante giovani ragazze di entrare nel mondo dello spettacolo e portare avanti la loro carriera artistica. Speriamo di continuare ad ospitare negli anni questa kermesse».

Linda Suriano, esclusivista Miss Italia Calabria, ha sottolineato l’importanza di: «Offrire a tante ragazze l’opportunità di mettere in luce talento, passione e bellezza interiore.

Vogliamo promuovere la cultura e le tradizioni del nostro territorio, dando voce alle eccellenze che fanno della Calabria una Regione unica e affascinante. Grazie a tutte le partecipanti e alle loro famiglie, al nostro fantastico staff e a chi ci supporta in questo percorso. Ormai, siamo diventati una grande famiglia».

Lascia un commento