17 Luglio 2024
ArchitetturaDesign Urbano

Il bosco verticale

il grattacielo più bello del mondo

Il grattacielo “verde” è uno dei nuovi simboli di Milano, concepito come esempio di forestazione metropolitana, che contribuisce a rigenerare l’ambiente e la biodiversità. Fa parte delle opere di riqualificazione dell’intera area di Porta Nuova e completato nel 2014 dal progetto della Boeri Studio di Stefano Boeri.

Ha ottenuto il secondo riconoscimento come grattacielo più bello e innovativo del mondo stabilito dal Council on Tall Buildings and Urban Habitat. Il grattacielo milanese ha superato prestigiosi edifici come l’One World Trade Center di New York e il Capita Green di Singapore. È una grande soddisfazione per l’architettura italiana, grazie al lavoro collettivo di un gruppo di imprenditori, tecnici, creativi e operai edili.

Nei dettagli, il bosco verticale è composto da due torri residenziali alte rispettivamente 111 e 78 metri con 27 e 18 piani, per un totale di 113 abitazioni. Negli ampi terrazzi che danno sulle facciate, sono impiantati 550 alberi alti 6-7 metri, oltre a numerosi arbusti e piante floreali. La cortina verde favorisce la creazione di un microclima capace di filtrare inquinamento, polveri sottili e si integra perfettamente nel tessuto urbano.

Lascia un commento