21 Febbraio 2024
ArchitetturaDesign Urbano

Quando dormire… fa rima con stupire

Nel mondo ci sono alberghi ricavati nei posti più insoliti, estremi e affascinanti, per gli amanti dell’avventura e trascorrere notti indimenticabili. Ecco i più interessanti:

Hydropolis Underwater per gli amanti del mare

L’hotel è situato di fronte la spiaggia di Jumeriah a Dubai. La struttura è suddivisa in tre zone diverse: una dotata di reception, ristorante e terme, un’altra di spiaggia ombreggiata da nuvole artificiali e l’ultima sommersa. La zona notte è la parte più bella ed esclusiva, raggiungibile con un treno che viaggia dentro un tunnel nel fondale.


Jumbo Hostel – per sognare con le ali

Inaugurato nel 2009, si trova nell’aeroporto di Arlanda vicino Stoccolma in Svezia. L’idea è venuta nel modificare un vecchio Boeing 747 Jumbo Jet, in un hostel. Nasce così il primo ostello al mondo ricavato all’interno di un aereo di linea. Completamente sistemato e adattato, il Jumbo Hostel ospita 27 camere di varie tipologie di prezzo, con camere singole e doppie e bagno privato. La parte più esclusiva è la suite, allestita nella cabina di pilotaggio, con i finestrini che regalano una vista panoramica. Il personale vestito come hostess, serve a bordo bevande e pasti. L’hotel è raggiungibile tramite bus navetta dal terminal dell’aeroporto.


Sala Silvermine Hotelper sonni “profondi”

Se siete affascinati di vedere gallerie, sotterranei e dormire in una caverna a 155 metri sottoterra, è il posto che fa per voi. La mine suite del Sala Silvermine si trova in un’ antica miniera d’argento nel cuore della Svezia. Il pernottamento prevede un tour guidato nelle tortuose gallerie e soggiornare in una grotta arredata e ben riscaldata, visto che l’ambiente è abbastanza freddo e umido. Se non siete persone avventurose, potrete optate per le camere situate in superficie, che sono anche più economiche.


Quinta Real Zacatecascon vista da sogno

Il nome dell’Hotel-Arena è quello della cittadina omonima, situata in Messico. La struttura è nata nella vecchia arena “San Pedro”, che risale al 1866 e rimasta attiva fino al 1975. Il patìo attuale, dopo una laboriosa ristrutturazione, mantiene la forma e la bellezza, su cui si affacciano 49 stanze dell’hotel. Di recente è stato dichiarato dall’Unesco, patrimonio dell’umanità.

Lascia un commento