27 Maggio 2024
Mete estereVIaggi

ISOLE CANARIE / Las islas del sol

Isole Canarie

Le Isole Canarie (dal latino “canis”, cioè cane) fanno parte di un grande arcipelago dell’Oceano Atlantico a nord-ovest del continente africano e comprende 7 isole: Lanzarote, Fuerteventura, Gran Canaria, Tenerife, La Gomera, La Palma e El Hierro. L’isola più vicina all’Africa è Fuerteventura a circa 95 km dalla costa africana, che assieme a Lanzarote costituisce l’isola più arida con oltre 50 chilometri di spiaggia con sabbia fine e bianca. Tenerife è un’isola vulcanica ma anche la più urbanizzata e cosmopolita delle isole.

Per la collocazione subtropicale e l’influenza dei Venti Alisei le Canarie possiedono uno dei migliori clima del mondo, con oltre 300 giorni di sole all’anno ed una temperatura media di 24 ° C. Periodicamente si verifica lo straordinario fenomeno della “Calima” , vento proveniente dal Sahara che trascina con se, insieme all’aria calda, anche polvere e sabbia, creando una foschia costante ed un aumento delle temperatura fino ai 40°C. Gran Canaria insieme a Tenerife è l’isola più popolosa ed è chiamata “continente in miniatura” per la varietà di climi e di panorami che è possibile trovare.

Esiste una grande varietà di flora con numerosi esemplari millenari tra cui il famoso albero del drago, considerato il simbolo delle Canarie che può raggiungere anche i 20 metri di altezza..

Isole Canarie

Ricchissima è anche la fauna marina con svariati pesci esotici come il pesce pappagallo, i pesci volanti, il pesce civetta, lo squalo martello e il blue marlin.

La cucina è variegata grazie al suo clima privilegiato, alla ricchezza dei prodotti della terra, al bestiame ed alla pesca abbondante. Tra i piatti più famosi: le “Papas con mojo picón”, patate cotte nel sale con la buccia (Papas Arrugadas), servite con una salsa piccante a base di prezzemolo; il “Gofio Canario” cioè farina di semi tostati che può essere mescolata con latte di capra, oppure con miele o con brodo di pesce o zuppa di legumi: era l’alimento principale delle popolazioni indigene dei Guanci.

Degni di nota anche il “Conejo en Salmorejo”(coniglio marinato) di origine andalusa, il “Sancocho”: piatto di pesce più famoso a base di cernia lessa ed i “Burgaos” (crostacei tipici dell’Atlantico), nonché l’aragosta canaria, molto apprezzata per il suo eccellente sapore.

Tra i numerosi frutti esotici (banane, papaye, meloni, mango, avocado, ananas) che crescono sulle isole si distingue il platano piccola banana dolcissima dal sapore così intenso e delizioso che viene impiegata in numerosi dessert. Ogni isola inoltre possiede la sua specialità di dolci: a Gran Canaria predomina la “bienmesabe” (crema di mandorle e miele) e gli “huevos mole” (tuorli d’uovo sbattuti con sciroppo di zucchero e cannella), a La Gomera prevale la “torta vilana”, fatta con uova, patate e zucchero mentre a El Hierro sono tipiche le “quesadillas”, piccoli panini al formaggio.

I vini delle Canarie sono prodotti con Denominazione d’Origine: esistono ben 10 denominazioni come i vini Malvasia di Lanzarote, i rossi Tacoronte, il fruttato di La Palma e El Hierro.

Molto varia è anche la produzione locale di birre chiare e scure tra cui la Cerveza Dorada, la Cerveza Viva, la Cerveza Tropical, il cui costo è paragonabile a quello dell’acqua.

Infine, tipico delle isole è il Rhum al miele “Ron de Miel” preparato con una miscela di rum e miele secondo un’antica ricetta che risale al XV secolo. Famosa in tutto il mondo è la distilleria Arehucas fondata nel nord dell’Isola di Gran Canaria nel 1894 e dal 1912 la fornitrice ufficiale di rum della Casa Reale. 


Isole Canarie

Gran Canaria

Las Palmas de Gran Canaria assieme a Santa Cruz de Tenerifee costituisce la capitale della comunità autonoma delle Isole Canarie. Il centro vanta un’ampia scelta di negozi e ben 4 centri commerciali dove comprare souvenir e fare shopping.

La maggior parte dei turisti soggiornano nel sud dell’isola che è più esposto al sole: Playa del Inglés e Maspalomas sono le destinazioni preferite da turisti provenienti da tutto il mondo con molti locali d’intrattenimento e negozi. Ci sono una grande varietà di sistemazioni per tutti i gusti: dai grandi alberghi esclusivi con accesso diretto al mare, al cottage in campagna, dove l’unico suono che si sente è il canto degli uccelli.

A Gran Canaria ci sono feste tutto l’anno: le processioni a Pasqua, i pellegrinaggi con le persone vestite con gli abiti tradizionali; la discesa del gofio: dove si ricorda la vecchia abitudine di raccogliere il gofio nei mulini L’assunzione di acqua: dove c’è una vera e propria guerra con pistole ad acqua, tubi e secchi d’acqua gettati dai tetti delle case; il ramo Agaete: dove la festa inizia alle 04:00 e termina alle 24:00 ballando per tutto il giorno con la nota band di Agaete; Famoso è il Carnevale che dura circa un mese e durante il quale in tutte le isole vengono organizzate sfilate, concerti, feste e celebrazioni a tema. Gli appuntamenti più blasonati con le feste più pazze si svolgono nella capitali Las Palmas de Gran Canaria e Santa Cruz de Tenerife.

Gran Canaria è senz’altro il fulcro della vita notturna delle isole: un’isola giovane in cui il divertimento notturno è concentrato nelle zone di Las Palmas, Maspalomas e Playa del Ingles. Qui potete scegliere tra numerosi pub caratteristici, terrazze all’aperto, le discoteche e i club più alla moda dell’arcipelago e scatenarvi nelle tante feste in spiaggia fino all’alba. Chi invece desideri mettere alla prova la fortuna, può recarsi in uno dei vari casinò dell’arcipelago.

Lascia un commento