20 Aprile 2024
Mete estereVIaggi

SYDNEY: la porta dell’Australia

“Metropoli cosmopolita, è la più grande del continente, riconosciuta come una delle più belle e vivibili del mondo. La sua baia, da nord a sud vanta lunghe spiagge dorate, che si affacciano sull’oceano, punto di riferimento del surf, per cavalcare l’onda perfetta…”.

La città di Sydney è la più antica dell’Australia, fondata nel 1788. L’area che la circonda è stata abitata sin dall’antichità, da diverse tribù di aborigeni. Gli europei iniziarono a occupare la zona dal 1770, anno in cui sbarcò il primo scopritore del continente: James Cook. Diventò in seguito, zona carceraria, con parecchi detenuti deportati, principalmente inglesi e irlandesi. Il centro abitato iniziò a popolarsi sempre di più, grazie ai grandi flussi di immigrati, a partire dagli inizi dell’800. Con l’industrializzazione, l’espansione della città ha raggiunto in pochi anni, i livelli di una grande metropoli, popolata da diverse etnie e culture.    

Oggi è meta di turismo internazionale, ammirata tutto l’anno e nei mesi d’estate, che vanno da dicembre a febbraio. Sono circa 15.000 chilometri, quelli che la separano dall’Italia, raggiungibile con 21 ore di volo, un lungo viaggio alla scoperta di un ambiente totalmente diverso e affascinante. Sydney vanta scenari unici, dalla costa, con le grandi spiagge al suo centro urbano, dove spiccano grandi edifici di architettura contemporanea, ricca di spazi verdi e parchi nazionali. Si può approfittare di fare un tour fuori città, per scoprire una straordinaria natura selvaggia e i suoi colori: le Blue Mountains, il Parco di Mungo e i luoghi minerari.

La Baia di Sydney, è la parte più ammirata della città, ricca di attrazioni con gli edifici più importanti come il teatro Opera House, splendido capolavoro architettonico, e il famoso ponte Harbour Bridge che ogni capodanno viene illuminato dai fuochi d’artificio. Nella baia, stazionano molti yacht e navi da crociera, per godersi il panorama.

Sydney, vanta di alcuni zoo, parchi faunistici, e acquari, per ammirare da vicino i tipici animali come i canguri, koala, coccodrilli, squali, una varietà di pesci colorati nel loro habitat e scoprire i coralli della grande barriera corallina. Visitare il centro città, offre ai turisti la vista di tanti grattacieli, e tra questi spicca la Sydney Tower, la grande torre da cui si può ammirare il panorama della città. Vale la pena passeggiare tra le vie di The Rocks, un pittoresco quartiere antico, che testimonia il passato di colonia penale. Balmain è un altro quartiere antico, residenza preferita di scrittori, attori e musicisti, animato di sera, con la presenza di molte persone che affollano pub e ristoranti tipici. Il quartiere più in, della Sydney bene, è Double Bay, che si affaccia sulla baia, dove sono presenti le migliori caffetterie, eleganti residenze, gioiellerie e negozi.

Nel centro urbano, la vita quindi scorre frenetica a tutte le ore e il divertimento notturno più giovane è concentrato nel quartiere Kings Cross. Qui si trovano le discoteche più trendy, musica live e locali trasgressivi.

Per ritrovare invece un’atmosfera tutta italiana, gustare spaghetti, pizza e gelati, bisogna recarsi nella “Little Italy”, situata nel quartiere Leichhardt.

Per lo shopping, bisogna recarsi sulla Elizabeth Street e Castlereagh Street, dove si possono acquistare capi e di firmati di stilisti internazionali, oppure recarsi nei grandi magazzini David Jones. Sulla Oxford Street si trovano invece le boutique della moda australiana, ricca di negozi d’arte e antiquariato.

Le spiagge di Sydney fanno parte della sua attrazione, suggestive, allo stato naturale, oppure attrezzate con tutti servizi, compreso di centro benessere e lezioni di surf, lo sport più diffuso. Le più famose e modaiole sono Palm Beach e Bondi Beach che è quella più vicina al centro città, costituita da un chilometro di sabbia finissima. Nell’oceano, è frequente osservare i delfini da vicino e cavalcare con la tavola da surf onde altissime. Campbell Parade è il lungomare che sovrasta la spiaggia di Bondi, con gelaterie e ristoranti all’aperto, per gustare tramonti sull’oceano.

Procedendo alcuni chilometri a sud di Sydney si scoprono altre spiagge incontaminate come la Jervis Bay, invece a nord troviamo la Byron Bay e la Kingscliff Beach sulla New Tweed Coast.

Ph. C. Barresi

DA VEDERE
  • Harbour Bridge
    Il famoso ponte, situato nella Baia, grande opera del XX sec. simbolo della città e punto di riferimento turistico.
  • Opera House
    È Il Teatro più importante, dalla forma particolare, che rappresenta un lavoro di alta ingegneria. Nella sala concerti è presente il grande organo a canne. Dal 2007 entrato a far parte dell’Unesco
  • Sydney Tower
    La torre con i suoi 360 metri di altezza è l’edificio più alto della città, da cui si può ammirare il suo panorama.
  • Darling Harbour
    Caratteristico porto turistico, con i suoi ristoranti e negozi. Qui si trova il più grande Acquario marino che contiene una varietà di pesci e coralli.
  • Taronga Zoo
    Il più grande giardino zoologico della città, si trova a Port Jackson, con oltre 2000 specie di animali
  • Art Gallery
    Importante museo dedicato all’arte antica e contemporanea, conserva una delle migliori collezioni della creatività aborigena.
  • Bondi Beach
    La spiaggia più famosa è ricavata da una insenatura tra due scogliere e costituita di finissima sabbia. E’ punto di riferimento di surfisti da tutto il mondo.

 

Lascia un commento