20 Aprile 2024
Mete estereVIaggi

Praga, la città delle cento torri

 

Praga (o in ceco Praha) è attraversata dal fiume Moldava, si sviluppa su nove colli e il suo centro urbano è suddiviso in 22 distretti amministrativi. Nel corso dell’anno ha un notevole flusso turistico sempre in aumento. Il migliore periodo per visitarla va dalla primavera ai mesi autunnali in quanto in inverno le temperature sono piuttosto rigide.

Camminando lungo le vie del centro storico si ha quasi l’impressione di essere immersi in un paesaggio fiabesco. Dall’alto delle torri del castello, si può ammirare la città in tutto il suo splendore con gli innumerevoli edifici antichi di architettura variegata dal barocco, cubismo, gotico, neoclassico e ultramoderno, un patrimonio riconosciuto e tutelato dall’UNESCO.

Numerose sono pertanto le attrazioni turistiche da visitare, tra cui il Ponte Carlo (Karluv Most), con le sue caratteristiche statue, il Castello che domina dall’alto la città, il Vicolo d’Oro, la Cattedrale di San Vito in stile gotico di origini antichissime, la città vecchia (Staré Mésto), la città nuova (Nové Mesto), la parte piccola (Malà Strana), la piazza dell’orologio, il muro della pace e della libertà (ribattezzato il Muro di Lennon in onore dell’ex Beatles) nonchè il quartiere Ebraico (Josefov) con annesso il vecchio cimitero ed il luogo dove è nato il grande scrittore Franz Kafka.

Il mezzo più comodo per muoversi a Praga è la metropolitana che possiede tre linee di collegamento oppure i tram che fanno anche diverse corse notturne.

La cucina ceca è molto saporita ed offre piatti a base di carne e selvaggina: da provare il tipico Gulash di Praga servito con gnocchi di pane, l’oca arrosto con crauti, lo stinco di Maiale alla birra nera nonchè le numerose e squisite zuppe dalla lunghissima tradizione come la zuppa Zelňačka,  a base di carne affumicata, la zuppa bramboračka (a base di patate) o la zuppa česnečka (a base di aglio) Il tutto ovviamente accompagnato dalle numerose birre artigianali tra cui la famosa bionda Pilsener Urquell, orgoglio nazionale e birra preferita dai praghesi o la  scura Koze, ottima per accompagnare i piatti di carne di maiale.

Praga è una delle capitali mondiali della birra ed offre diversi  tour guidati con degustazione di birra in alcuni fra i piu antichi birrifici cechi.

Praga può contare su una vita notturna variegata tra le migliori d’Europa : molti sono gli art cafè con musica live come lo storico Reduta Jazz Club, pub e cocktail bar come il Novomestsky’ Pivovar vicino piazza Venceslao, Prague Beer Museum, Cloud 9 Sky Lounge e Bugsy’s Bar tra i più frequentati della città. Per ballare tutta la notte esistono discoteche come il Karlovy Lázne, che con i suoi cinque piani è la più grande discoteca dell’Europa centrale e club esclusivi, come il raffinato Duplex  con annesso ristorante e casinò, al 7° piano di un edificio da cui si può ammirare una splendida vista di piazza Venceslao e della città.

Per gli amanti dello shopping oltre ai numetrosi negozi presenti nella zona di Piazza Venceslao non mancano grandi shopping mall e centri commerciali tra cui in particolare il Palladium che aperto nel 2007 con i suoi 200 negozi e 30 ristoranti e caffè rappresenta il più grande e lussoso centro commerciale della città .

Nella stradine tipiche della città vecchia abbondano i negozi di souvenir in cui è possibile comprare prodotti dell’artigianato locale come oggetti in cristallo di Boemia, porcellana e ceramica ma anche giocattoli in legno, candele in cera d’ape, oppure esclusive uova pasquali in legno, abilmente dipinte a mano. Per le migliori offerte su Praga e qualunque altro consiglio, rivolgiti dagli amici dell’agenzia Midimar Reggio Calabria.

DA VISITARE

Il Castello (Pražský hrad)

Fondato intorno all’880 sorge su una delle nove alture su cui si sviluppa la città, sulla riva sinistra del Moldava. Restaurato nel’700, comprende numerosi edifici tra cui il Palazzo Reale e la Cattedrale di San Vito. É  la sede del presidente ceco ed il piú importante monumento culturale nazionale della Repubblica Ceca. Numerosi oggetti d’arte dal valore inestimabile, documenti storici e i gioelli della corona di Boemia vengono qui custoditi.

Ponte Carlo (Karluv Most)

Il ponte  in stile gotico del XVI sec. venne fatto costruire dall’ imperatore Carlo V per collegare la Città Vecchia al quartiere di Malá Strana (la parte piccola) ed è forse il più famoso monumento della città. La leggenda vuole che sia costruito in arenaria impastata a dei tuorli d’uovo per rafforzarne la struttura e che le statue di notte si animino per prendersi cura dei bambini della vicina isola di Kampa Con la sua magica bellezza rappresenta una fonte di eterna ispirazione per pittori, fotografi, poeti e turisti che di giorno ne affollano il percorso.

Piazza Venceslao (Václavské Námestí)

Dominata dalla statua equestre di San Venceslao e dal Museo Nazionale, rappresenta una delle piazze più famose della città, poiché nel 1918, fu sede di scontri durante la Primavera di Praga mentre nel 1969 fu teatro del suicidio di uno studente nel corso delle proteste al regime comunista. Da essa si diparte l’omonimo grande viale  pieno di negozi discoteche e ristoranti.

 Piazza della Città Vecchia (Staroměstské náměstí)

La suggestiva piazza (detta anche Piazza dell’Orologio) è uno dei luoghi turistici più importanti di Praga. Infatti su di essa si affacciano numerosi edifici importanti in stile barocco e gotico.: la Chiesa di San Nicola, Palazzo Kinský e soprattutto il Municipio della Città Vecchia con il suo famoso orologio astronomico che risale al 1410.

Quartiere Ebraico (Josefov)

È  uno dei quartieri più antichi della città e deve il proprio nome all’imperatore Giuseppe II, che nel 1781 abolì le misure discriminatorie nei confronti degli ebrei. Esso racchiude alcune Sinagoghe, tra cui la sinagoga Grande detta la Vecchionuova (Staronová una delle più antiche d’Europa, la Casa delle Cerimonie e il Cimitero Ebraico, grande testimonianza del genocidio nazista.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento